In tendenza

Avola e Trakai insieme per vincere la sfida europea: primo gemellaggio tra la città siracusana e quella lituana

Primo gemellaggio ufficiale tra Avola e la città lituana di Trakai. Il sindaco Luca Cannata ha ospitato la collega Edita Rudelienne firmando così un patto economico-turistico fra i due paesi, che hanno già pianificato una strategia per accedere ai fondi Po-Fesr 2014/2020 e puntano a rafforzare i rapporti tra due paesi distanti oltre 3 mila km, ma più vicini grazie al volo diretto da Comiso nei mesi estivi.

In città, peraltro, alloggia già un importante imprenditore lituano del ramo petrolifero che pare abbia confermato l’interesse suo e di altri amici a investire nel territorio, così come alcuni imprenditori avolesi stanno già pacificando progetti per lo scambio di prodotti tipici. Primo appuntamento ufficiale a fine maggio, quando a Trakai si terrà il festival dedicato alle 19 comunità con cui il piccolo paese lituano ha rapporti ufficiali.

La Rudelienne ha poi visitato la cittàm affascinata per il lungomare, per le spiagge e i monumenti ed è rimasta affascinata dalla visita nella cripta delle chiesa Madre di Avola, accompagnata dai rappresentanti delle Pro Loco e ieri la rappresentanza lituana ha visitato anche Siracusa e Noto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo