In tendenza

Sopralluogo al canile comunale di Avola da parte della sesta commissione consiliare

I componenti della commissione chiedono all'amministrazione di intervenire subito

Sopralluogo al canile comunale di Avola da parte della sesta commissione consiliare (che tra le varie rubriche si occupa anche del fenomeno del randagismo e abbandono dei cani) . La commissione, composta dai consiglieri comunali Seby Rossitto, Francesco Tardonato, Sebastiano Amato e Gabriele Rossitto che ne è il vice presidente, in seguito al sopralluogo, ha riscontrato diverse problematiche tra cui il malfunzionamento dello scarico dei reflui fognari, lo scarso numero di box per cani, l’esigenza di piastrellare i box al loro interno al fine di rendere più agevole ed efficace la pulizia e la sanificazione degli stessi, la necessità di decespugliare annualmente l’area circostante il canile comunale al fine di evitare lo svilupparsi di incendi, rendere operativa la sala operatoria fino ad oggi mai utilizzata col conseguente disagio di trasferimento a Noto dei cani che necessitano di interventi chirurgici oltre che al relativo costo per il comune di Avola di dover far fronte alle spese di trasporto.

I componenti di tale commissione chiedono pertanto all’Amministrazione comunale di intervenire il più presto possibile nella soluzione di tali problematiche riscontrate e creare poi  le condizioni affinché questo canile possa essere reso visitabile almeno una volta a settimana dalle scolaresche “al fine di inculcare ai ragazzi la cultura del rispetto dei cani e della loro adozione” si legge nella nota della commissione. Il canile di Avola, unica struttura pubblica in provincia di Siracusa, viene quotidianamente gestito dai volontari dell’associazione onlus “Cani Sciolti ” che provvedono alla somministrazione del cibo e alle cure veterinarie dei cani.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo