Riunione Anci con il ministro per il Sud: presenti anche il sindaco di Avola Cannata e il consigliere Midulla

Si è parlato di autonomia, fondi Ue, riforma delle province

I componenti del consiglio regionale di Anci hanno incontrato a Palermo il ministro per il Sud  e per la coesione territoriale Giuseppe Provenzano per parlare di autonomia, riforme delle province, fondi Ue.

Al tavolo anche il primo cittadino Luca Cannata, vice presidente vicario dell’associazione, insieme con il neo consigliere Anci Gianmarco Midulla (già consigliere comunale ad Avola). Per quest’ultimo si trattava del primo impegno ufficiale tra le fila di Anci Sicilia. “Ringrazio i colleghi per avermi eletto – ha detto il neoconsigliere – l’Anci costituisce la sede privilegiata, a livello regionale, per operare un confronto sano e costruttivo, aldilà dei colori politici, sulle problematiche che attanagliano le nostre comunità locali. Sarà mio compito portare in Consiglio Regionale le istanze della nostra città al fianco del sindaco Cannata. È importante instaurare un nesso diretto col Governo centrale per dare risposte al territorio, come fatto stamani durante l’incontro col Ministro Provenzano. Bisogna perseguire una strategia di sviluppo per la Sicilia, ponendo l’attenzione in maniera fattiva sui temi dell’insularità e della continuità territoriale per ridurre il gap con il resto del Paese”.

Oggi più che mai è necessario puntare sulla valorizzazione della nostra terra – ha detto il primo cittadino Cannata – Ognuno con le proprie competenze istituzionali: Stato, Regione e Comuni insieme per una nuova stagione di rilancio del Sud”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo