Ospedale Avola: Arriva la Risonanza Magnetica, ieri la consegna ufficiale dei lavori

Dopo la recente installazione della nuova Tac ad Avola, un altro importante evento si è registrato per la sanità della zona sud della provincia con la consegna ufficiale dei lavori alla ditta aggiudicataria, Philips S.p.A., per l’adeguamento dei locali e l’installazione all’ospedale Di Maria della seconda risonanza magnetica nucleare pubblica nel territorio siracusano dopo quella dell’ospedale Umberto I.
I locali sono quelli dell’ex cucina al piano terra dell’ospedale avolese e saranno ristrutturati e destinati a sede della nuova risonanza magnetica di tipo aperta a servizio del Dipartimento di Scienze radiologiche diretto da Giuseppe Capodieci.

L’ultimazione della fornitura e dei lavori, diretti dall’ingegnere Paolo Fagotto dell’Ufficio Tecnico dell’Azienda, che avranno inizio lunedì, è prevista per il primo ottobre di quest’anno. “La Risonanza magnetica ad Avola sarà l’ulteriore tassello di eccellenza – sottolinea il direttore generale dell’Asp di Siracusa Franco Maniscalco – che contribuirà ad arricchire l’alta tecnologia dell’ospedale Di Maria che presto assurgerà ad ospedale per acuti nella zona sud a completamento del percorso Assessorato – Agenas”.

Nell’ambito della sistemazione logistica dei locali da destinare alla nuova risonanza magnetica nucleare nell’ospedale avolese sono previsti tutti gli ambienti necessari per rendere accogliente e funzionale il servizio all’utenza, tra cui sale visita, spogliatoi, accettazione, refertazione, sala comandi, esami diagnostici, attesa utenti e barellati, locali wc anche per disabili, locali tecnici di supporto. L’aggiudicazione rientra nell’ambito della gara regionale condotta quale capofila dall’Azienda ARNAS Garibaldi per la fornitura di alta tecnologia, Risonanze magnetiche tradizionali ed aperte, gamma camera e Tac 128 slice per le Aziende sanitarie della Regione siciliana con fondi del P.O. FESR 2007/2013. L’importo complessivo per la fornitura e la sistemazione dei locali è pari a 830.679,22 euro oltre IVA per l’apparecchiatura e 142.510,00 euro per i locali accessori.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo