Lotta alle microdiscariche: presto nuova telecamera ad Avola Antica

Nonostante le multe, non si fermano i cittadini "sporcaccioni"

Non si fermano gli “sporcaccioni”: i residenti di Avola Antica chiedono l’installazione di una nuova telecamera di sorveglianza. L’estate appena trascorsa sarà ricordata anche come una delle più “infuocate” per la lotta all’abbandono indiscriminato dei rifiuti sul territorio.

Alla battaglia dell’amministrazione comunale, insieme con la polizia municipale e la ditta Dusty, per prevenire e reprimere il fenomeno, si sono ben presto uniti  gruppi spontanei di residenti, riuniti in comitati, che hanno dato vita a ronde “antisporcaccioni” e giornate ecologiche (dalla zona marina di Zuccara/Cicirata fino al quartiere collinare di Avola Antica) . Nonostante l’installazione di telecamere in punti strategici, grazie alle quali è stato possibile risalire a diversi autori di “misfatti ecologici” (con la comminazione di sanzioni), il fenomeno sembra, purtroppo, lontano dall’essere debellato.

Nel quartiere collinare delle città, il comitato dei residenti continua a dare battaglia, con segnalazioni alle autorità di nuove microdiscariche disseminate lungo la provinciale che collega Avola ad Avola Antica.

A essere colpita soprattutto, negli ultimi tempi, è la zona del Belvedere panoramico – dicono i membri del comitato – che dovrebbe essere il biglietto da visita della zona per i turisti che in migliaia, nel periodo estivo, passano per raggiungere Cava Grande e i comuni sugli iblei. Purtroppo, continuiamo a segnalare sacchi di rifiuti abbandonati senza ritegno persino nella zona archeologica. Addirittura, qualcuno ha pensato bene di abbandonare anche  elettrodomestici, attorno ai quali sono nate altre microdiscariche”.

Per dissuadere ulteriori atti di inciviltà, il comitato ha chiesto al Comune l’installazione di una nuova telecamere di sorveglianza proprio al Belvedere. Altre, nei mesi estivi, sono state installate in altre zone del quartiere collinare.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo