Nuovo Dpcm, Musumeci al governo Conte: “Roma pensi al ristoro per le attività chiuse”

Le “sartine” di Noto donano mascherine artigianali al Comune di Avola e all’ospedale “Di Maria”

Un'altra iniziativa di solidarietà nata per volontà di privati cittadini

Ancora un grande gesto di solidarietà da parte di privati. La missione delle sartine di Noto (e non solo) prosegue e ieri sera le altre mille mascherine sartoriali realizzate ad inizio settimana sono state consegnate in giro per la città e non solo: è arrivata anche richiesta da parte dell’assessore Samantha Morale del Comune di Avola e di Pino Testa del reparto di Pediatria dell’ospedale di Maria di Avola.

Le mascherine sartoriali sono state consegnate a loro ed anche al parroco della Cattedrale don Maurizio Novello, il quale le ha messe a disposizione della Bottega Solidale di Noto, al Comune di Noto ed anche alla Protezione Civile.

“Grazie di cuore a Fabio Montalto e a tutto l’esercito delle Sartine per le 175 mascherine sartoriali offerteci in dono. A loro e a tutte quelle persone che in questo periodo stanno impiegando il loro tempo a beneficio degli altri va il nostro sentito ringraziamento. Uniti ce la faremo”. Sono le parole di ringraziamento del sindaco Luca Cannata e dell’assessore alla viabilità Samantha Morale.

La missione prosegue e sono arrivate altre richieste per l’esercito buono formato da donne volenterose e solidali: quelle del Presidio Sanitario di Rosolini e dal Primario di Unità di Terapia Intensiva Neonatologica dell’ospedale Umberto I di Siracusa, Massimo Tirantello.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo