In tendenza

Depuratore unico Avola-Noto: il vicesindaco, Massimo Grande replica a “Noi con Salvini”

Botta e risposta tra Simone Libro e il vicesindaco Massimo Grande sulla “querelle” del depuratore unico tra Avola e Noto. Dopo l’attacco di ieri dell’esponente di “Noi con Salvini” che sulla vicenda ha chiesto le dimissioni del primo cittadino, Luca Cannata (Leggi Qui), oggi non si è fatta attendere la replica del vicesindaco, Massimo Grande che rigetta le accuse al mittente.

Per il vicesindaco l’amministrazione ha il merito di aver rimesso in funzione il depuratore, rendendolo anche produttivo dal punto di vista economico. Sul fatto che anche i reflui di Noto possano convergere ad Avola, Grande vede questa possibilità come un vantaggio per le tasche dei cittadini avolesi. Il tutto è ancora da definire e sarà valutato secondo quelle che sono le normative tecniche prevedendo anche i futuri allacci fognari della comunità avolese.

Insomma, quando i destini della città della mandorla e quella del barocco si incrociano, la polemica scatta immediata coinvolgendo entrambe le comunità. Se c’è da condividere un ospedale, una partecipazione alle fiere o per ultimo il nuovo depuratore avolese, le divergenze di idee alimentano la controversia.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo