In tendenza

Canicattini Bagni, Amenta commenta la nomina di Cannata come vicario di Anci Sicilia: “così si alimenta la frattura interna”

La scelta del neo Presidente dell’Anci Sicilia, Leoluca Orlando, di nominare Vicario dell’Associazione il Sindaco di Avola – ferma restando la stima per Luca Cannata – non va nel senso di ricucire la frattura determinatasi dopo l’elezione del Sindaco di Palermo, ma semmai alimenta ancora di più la frattura interna.

L’elezione del Presidente dell’Anci regionale, a differenza del passato, non è stata voluta all’unanimità ma il Consiglio Regionale si è diviso a metà ( 32 voti a Orlando e 28 ad Amenta). La logica che sta dietro la scelta del Vicario sembra voler fare andare l’Associazione dei Comuni siciliani non verso la strada dell’autorevolezza ma verso quella dell’autoritarismo.

Questo è il commento di Paolo Amenta, Sindaco di Canicattini Bagni, e Salvo Lo  Biundo, Sindaco di Partinico, che rivestono entrambi il ruolo di Vice presidente dell’Anci Sicilia.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo