In tendenza

Avola, un progetto per la legalità: dal libro “storia di una ribella n’fame” alle scuole siciliane

Un grande evento alla villa del palazzo di città in cui sarà presentato il progetto

Il 10 luglio sarà presentato nella villa comunale il romanzo della scrittrice netina Maria Giovanna Mirano “Storia di una ribelle ‘nfame”, edizione Leima. Ieri la presentazione dell’evento e del progetto legato al libro in sala Frateantonio, con la presenza del sindaco Cannata, dell’assessore alle pari opportunità Simona Caldararo, l’assessore al turismo Giuseppe Costanzo e l’onorevole e vice presidente antimafia Ars Rossana Cannata.

Dalla tematica affrontata nel volume, è stato, infatti, sviluppato un ambizioso progetto curato da Stefania Altavilla, presidente dell’associazione Arca, che coinvolgerà diversi istituti scolastici siciliani, dal titolo “Avola: la città della legalità per i ragazzi”.

Gli studenti,  durante il prossimo anno scolastico saranno coinvolti nella lettura, elaborazione e trasposizione dal linguaggio narrativo al linguaggio cinematografico attraverso la produzione di cortometraggi e videoclip, le cui proiezioni saranno valutate in sede finale da una giuria di qualità e da una giuria stampa, a cui parteciperanno importanti esponenti del mondo della musica e del cinema.

Il progetto  avrà le sue giornate clou il 20 e il 21 maggio 2022, in occasione della commemorazione del trentesimo anniversario delle stragi di Palermo, che aprirà i ragazzi e il mondo della scuola ad una serie di riflessioni perché si possa parlare di giovani consapevoli del proprio futuro come cittadini attivi di un collettivo in cambiamento.

Durante la serata del 10 luglio si alterneranno momenti musicali con la “Women Orchestra”, che eseguirà le musiche dei più grandi compositori come Ennio Morricone, Nicola Piovani, di lettura di alcuni passi del romanzo a cura dell’attrice Vanessa Galipoli e momenti di riflessione curati dalla giornalista Marilena Toscano con la scrittrice in “A tu per tu con l’autore”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo