In tendenza

Avola, strette di mano e “santini”: i tre candidati al mercato del giovedì

Come già nelle scorse settimane, anche ieri i tre erano al mercato di piazza Santa Lucia

Mancano tre settimane al voto e il clima in città è già da diverso tempo parecchio infuocato. La corsa alla poltrona di primo cittadino è rimasto un affare a tre. Questo, infatti, l’esiguo numero dei contendenti alle amministrative 2022 di Avola, a fronte della “corazzata” che nel 2012 si presentò agli elettori (ben 9 candidati) e dei sei del 2017, l’anno in cui a spuntarla fu ancora una volta Luca Cannata, riconfermato con una percentuale altissima al primo turno. Ieri i tre, come già nelle scorse settimane, erano presenti, insieme con un gruppo di candidati al consiglio, all’affollato mercato del giovedì per incontrare la cittadinanza.

Così, tra una bancarella e un’altra, hanno ascoltato i loro elettori e anticipato qualche punto del programma elettorale. Se il clima dal vivo è piuttosto pacato, sui social sono soprattutto i candidati al consiglio (poco meno di 500)  a lanciarsi in diatribe che coinvolgono gli avversari politici. Non potrebbe essere altrimenti, visto che negli ultimi mesi si è potuto assistere a un “crescendo”  continuo e reciproco di rimbrotti e accuse. Una escalation che fino al 12 giugno non smetterà di riservare (veri o presunti) colpi di scena.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo