In tendenza

Avola, “Storia di una ribelle ‘nfame”: alla villa comunale l’evento di presentazione del progetto scolastico

Saranno coinvolti i ragazzi delle scuole dell'isola in un progetto dedicato alla legalità

Successo per l’evento di presentazione del romanzo “Storia di una ribelle ‘nfame” di Maria Giovanna Mirano  alla Villa Comunale di Avola. La serata si è svolta all’insegna della musica della Woman Orchestra, vero catalizzatore assieme alla voce narrante di Vanessa Galipoli, che ne ha scandito ed impreziosito i  vari momenti  attraverso la lettura dei brani del romanzo. La fatica letteraria di Mirano è stata, poi, presentata in modo incisivo e schietto dalla giornalista Marilena Toscano  in un momento “A tu per tu con l’autore”.

Si tratta di un’iniziativa che ho sposato e condiviso sin dall’inizio per il suo grande valore artistico, culturale, civico e sociale” dice l’onorevole Ars Rossana Cannata, presente alla serata assieme al sindaco Luca Cannata e all’assessore alla Cultura del Comune Simona Caldararo.

L’iniziativa prevede un secondo step:  un ambizioso progetto di legalità che il prossimo anno coinvolgerà le scuole siciliane. Il libro di Maria Giovanna Mirano, “Storia di una ribelle ‘nfame”, diviene così una straordinaria e preziosa occasione di divulgazione contro la cultura e la mentalità mafiosa. Un messaggio che passa anche e soprattutto attraverso la forza e la determinazione delle donne, protagoniste non solo del romanzo ma anche della serata di ieri. Un momento davvero emozionante, che ha segnato il ritorno agli eventi in presenza, sancendo, anche per Avola, la tanto agognata ripartenza.

L’incontro con il romanzo della Mirano dalla scrittura lineare e diretta, inequivocabile per il suo stile giornalistico e  già sceneggiatura ben servita,  di  importante  valore sociale, ha consentito ed ispirato lo sviluppo di questo progetto di alto valore formativo ed informativo favorendo l’adozione in diversi istituti siciliani e non, consentendo la divulgazione dello stesso” sostiene il presidente di A.R.C.A., Stefania Altavilla project manager e direttore artistico del progetto che ha ringraziato l’Ars, il primo cittadino di Avola e l’onorevole Cannata per il loro supporto.

Saranno coinvolti i ragazzi siciliani delle scuole superiori in un momento di riflessione e di condivisione, consapevoli come cittadini attivi di un collettivo in cambiamento. La manifestazione “Avola: città della legalità per i ragazzi”  si terrà il 20 e 21 maggio 2022.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo