Avola, solidarietà: il 24 maggio termina la raccolta sostenuta dai campioni Luigi Busà e Salvo Caruso

Una gara di solidarietà che ha visto scendere in campo Superabili e Caritas

L’iniziativa di solidarietà , voluta dai  campioni avolesi Luigi Busà e Salvo Caruso e dall’Associazione SuperAbili onlus continua il suo percorso: c’è tempo per le donazioni fino al 24 maggio. Sono già in tanti ad aver creduto in questa raccolta fondi, una gara di solidarietà che mette insieme lo sport autentico, professionale e generoso dei due campioni e il volontariato inclusivo, “disinteressato e responsabile dei SuperAbili – dice Giuseppe Cataudella, presidente dell’associazione avolese – che da anni si impegnano affinché le barriere e gli ostacoli della vita quotidiana diventino opportunità per tutti.”

“Mi piace definire la Caritas di Avola e i suoi volontari – prosegue –, perché né conosco tanti, come quella “fabbrica” di fraternità e di prossimità, chiamata, in tempi ordinari e straordinaria, ad accompagnare, sostenere, ascoltare e orientare la vita di tante famiglie che oggi più che mai hanno bisogno del vostro aiuto“. Un’iniziativa nata in piena emergenza sanitaria ed economica che ha visto il coinvolgimento anche di Caritas Avola. “Oggi questo vostro “segno” di solidarietà continuerà a sopravvivere nel dopo emergenza affinché le tante famiglie “ferite” avranno la possibilità di riprendersi e di non lasciarsi abbattere dalle tribolazioni, dalle difficoltà, dalla solitudine e dall’angoscia che ha portato prima il Coronavirus e oggi la conclamata crisi economica – continua Cataudella – Ci giungono storie toccanti e di profonda fragilità, storie dal volto umano che nascondono qualcosa di sacro e di cui i protagonisti assoluti sono proprio i volontari e questa straordinaria e generosa città. Ricordiamo che là dove c’è un volontario, c’è umanità e speranza. L’appello è alle persone generose e di buon cuore: «Abbiate occhi per chi sta peggio. Abbiate cuore per chi ha smesso di sognare. Abbiate amore per chi ha bisogno di un futuro. La vostra generosità è la via obbligata per la lotta alla solitudine e alla precarietà”.

Il giorno della consegna della somma raccolta, domenica 24 maggio, sarà organizzata un’ asta di beneficenza con tutti coloro che hanno sostenuto questa iniziativa di solidarietà. I primi quattro estratti riceveranno due completini, una pallina da tennis e un paio di guanti rigorosamente firmati dai campioni Luigi Busà e Salvo Caruso. “Ecco l’Italia che non molla! Avola che non molla!”

Donazione tramite PayPal o carta
www.superabiliavola.org >> Sport e Solidarietà >> Fai una donazione
Donazione tramite Bonifico bancario
Intestato a: SuperAbili Associazione onlus
Iban: IT 13 D 02008 84631 000102548240
Causale: Emergenza Caritas Vicariato di Avola

Termine delle donazioni 24 maggio 2020 – Festa di Maria Ausiliatrice, Aiuto dei Cristiani


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo