Avola, siglato il “Patto per la lettura”

Una dichiarazione di intenti che può generare opportunità di accesso a finanziamenti di settore e che mira ad avvicinare alla lettura chi non legge

Approvato il “Patto per la Lettura” della Città di Avola, strumento che individua nella lettura una risorsa strategica su cui investire e un valore sociale, da sostenere grazie a un’azione coordinata e congiunta tra i diversi protagonisti presenti sul territorio. A sostenere fortemente l’iniziativa, il primo cittadino Luca Cannata, insieme con l’assessore alla Cultura Simona Caldararo, la biblioteca comunale “Bianca” e le scuole del territorio che saranno parte attiva di tale strumento.

Il “Patto per la Lettura” è una dichiarazione di intenti che può generare opportunità di accesso a finanziamenti di settore e che mira ad avvicinare alla lettura chi non legge e a rafforzare le pratiche di lettura nei confronti di chi ha con i libri un rapporto sporadico, per allargare la base dei lettori abituali. Promuove, inoltre, la conoscenza dei luoghi della lettura e delle professioni del libro, in particolare con i librai, editori, scrittori e le altre figure di carattere imprenditoriale nell’ottica di un continuo confronto tra tutte le componenti che ruotano attorno alla lettura. Avola, già eletta “Città che legge”, si candida anche per il prossimo biennio per ottenere nuovamente tale importante qualifica.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo