In tendenza

Avola, si torna a scuola: da domani e fino al 19 gennaio lezioni a distanza

Concluso vertice task force regionale

Riapriranno domani le scuole in Sicilia. È quanto emerge a conclusione della riunione della task force regionale. L’assessore regionale all’Istruzione, Roberto Lagalla, ha spiegato, infatti,  che “non ci sono le condizioni giuridiche per sospendere ulteriormente le attività didattiche”. La sospensione delle lezioni in presenza è possibile solo in zona rossa, arancione e nei casi previsti dal decreto nazionale. Condizioni necessarie ma non sufficienti per andare in Dad poichè ci vuole l’avallo dell’Asp.

Ad Avola, come in diversi altri comuni viciniori, la ripresa delle attività scolastiche avverrà attraverso la Dad, come da ultima ordinanza sindacale (ancora in vigore). Lo scorso 7 gennaio il sindaco Cannata aveva firmato l’ordinanza di sospensione delle attività in presenza dopo che Avola era stata dichiarata, insieme a praticamente tutta la provincia di Siracusa, zona Arancione. La Regione Siciliana, poi, aveva optato per il prolungamento delle vacanze natalizie fino al 12 gennaio. Da domani e fino al 19 gennaio dunque lezioni a distanza.

“A seguito della decisione della task force regionale dell’apertura delle scuole a partire da domani, ho sentito l’Asp sulla situazione epidemiologica del nostro territorio che ha confermato i dati e le condizioni già comunicate in data 7 gennaio – le parole del sindaco Luca Cannata – e pertanto restano valide le ordinanze che ho già emesso n.2 del 7 gennaio e n.3 del 8 gennaio con attivazione della dad e dei lead con rientro in presenza il 20 gennaio”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo