Covid, 30 nuovi positivi a Siracusa e provincia nelle ultime 24 ore

Avola, scuola: tampone rapido al “drive in”. Oggi campionati in 104

Fortunatamente tutti negativi i test rapidi effettuati

Una fila diligente di auto in coda stamane per potere effettuare il tampone rino-faringeo antigenico. Dentro le vetture, studenti e famiglie (in realtà, in percentuale molto bassa) e personale docente e non docente dell’istituto Majorana di Avola. In totale, su 104 campioni esaminati, fortunatamente nessun riscontro positivo. Non è stato necessario, dunque, vista la negatività di tutti i campioni, effettuare alcun test molecolare (sarebbe stato lo step successivo dopo il tampone “rapido” positivo). L’iniziativa ad Avola, rivolta in questa fase esclusivamente al comparto scuola del Majorana (cioè l’unico istituto di istruzione secondaria superiore, cioè il “target” cui è rivolta), si è svolta con il coordinamento dei lavori da parte del dirigente scolastico, Fabio Navanteri e sarà ripetuta anche il prossimo fine settimana, nelle giornate di sabato e domenica. Si tratta, infatti, nello specifico di una campagna attiva di monitoraggio del Coronavirus sulla popolazione della Sicilia su precisi target, così come programmato dall’assessorato regionale alla Salute, su suggerimento del Comitato tecnico scientifico. Il tutto si svolge con la preziosa collaborazione di Asp Siracusa, di Anci, della dirigenza del Majorana e dell’amministrazione comunale.

Questa iniziativa della regione siciliana relativa al mondo della scuola ha visto l’adesione, fino ad ora, in tutta l’isola di circa 7 mila persone – dice Ugo Mazzilli vicedirettore del Dipartimento di Prevenzione Medico, Servizi di Epimiodologia e Medicina Preventiva Asp Sr- nel frattempo, aspettiamo l’adesione da parte di altri. Per sopperire alla mancanza di personale, vista l’importanza di questa iniziativa, sto utilizzando il personale del mio dipartimento, così come sta succedendo anche nelle altre Asp siciliane . Ci sposteremo, successivamente, anche a Siracusa e Augusta. Per ora, però, ci si ferma al comparto scuola“.

Oggi sono stati allestiti, oltre ad Avola, circa 30 drive-in,  in oltre 20 centri con popolazione superiore ai 30 mila abitanti, sedi di istituti di istruzione secondaria.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo