Avola, ripulita la costa in contrada Zuccara: domenica ecologica con il Vespa Club

Sono stati circa 40 i sacchi di immondizia raccolti

C’è chi si lamenta sui social network, chi, seduto in poltrona o davanti a una scrivania, analizza l’operato altrui cercando i colpevoli. E poi c’è chi decide di rimboccarsi le maniche e davanti a una spiaggia invasa da rifiuti organizza una giornata ecologica per  liberare la sabbia da cumuli di materiale di scarto portati dal mare ma abbandonati dall’uomo.

Sono i soci del “Vespa Club” Avola, l’associazione presieduta da Michele Piccione che ieri, nonostante le condizioni meteo non particolarmente felici, si sono armati di guanti e sacchi e hanno ripulito l’arenile di contrada Zuccara. Sono stati circa 40 i sacchi raccolti in poche ore durante la manifestazione che i soci hanno ribattezzato “Una costa pulita tutela la vita”. Tanta plastica ma anche altri materiali: dai bidoni di latta a vecchi giocattoli e vecchie ruote di automobili. L’agguerrito gruppo ha, così, dedicato la domenica a un atto di civiltà e amore per il territorio.

L’iniziativa segue di poche settimane altre due di analoga natura, nate spontaneamente per volontà di altri cittadini. Sono state ripulite, infatti, sia la zona di Tremoli sia la spiaggia del borgo marinaro durante due, improvvisate giornate ecologiche nate quasi per caso.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo