Avola, “Questo non è amore”: la lotta alla violenza sulle donne in un progetto della Polizia di Stato

Coinvolto anche il centro avolese antiviolenza "Doride"

Ieri,  in occasione della “Festa di San Valentino”, la Questura di Siracusa ha organizzato, al centro commerciale “Il Giardino”, una iniziativa che rientra nel quadro della campagna permanente di informazione e sensibilizzazione finalizzata a diffondere la cultura della legalità e del rispetto della persona“Questo non è amore”. Per l’occasione, è stato coinvolto anche il centro antiviolenza avolese “Doride”, presieduto da Tea Romano.

Il progetto, oltre che a ricercare un contatto diretto tra le donne ed gli operatori specializzati pronti a raccogliere le testimonianze dirette di chi, spesso, ha paura di varcare la soglia di un ufficio di Poliziaha anche quello di rendere le donne consapevoli e riconoscere i primi segnali di violenza  a cui prestare attenzione

Lo stand della Polizia di Stato, con il dirigente del Commissariato di Avola Fabio Aurilio, l’ispettore superiore Riccardo Concas e altri agenti, ieri era presente alla galleria del centro commerciale “Il Giardino”, insieme con le volontarie “Doride”. Oltre a fornire congiuntamente con la Polizia di Stato, informazioni utili a riconoscere e contrastare tali problematiche, le volontarie di Doride  hanno anche illustrato le attività svolte all’interno del centro. Sono stati distribuiti per tutto il giorno opuscoli informativi  e sono stati proiettati filmati istituzionali inerenti tale delicata tematica.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo