Covid, 30 nuovi positivi a Siracusa e provincia nelle ultime 24 ore

Avola, porto turistico: il Tar rigetta il ricorso della Fn Progettazione

Il Comune aveva archiviato la richiesta della ditta a causa della carenza documentale

Il Tar di Catania mette la parola “fine” alla lunga diatriba tra Fn Progettazione e Comune di Avola, rigettando il ricorso presentato dalla società siracusana. Questa, che avrebbe dovuto costruire il porto turistico a “Mare vecchio”, aveva chiesto l’annullamento della decisione (assunta nella conferenza dei servizi del 7 settembre 2016) di archiviare definitivamente la domanda di concessione demaniale marittima finalizzata alla realizzazione del porto turistico-peschereccio in contrada Zuccara, per “perdurante carenza documentale” e “lunghezza del procedimento amministrativo”.

Si trattava, secondo il Tar di “conferenza decisoria, in esito alla quale l’Amministrazione aveva il pieno potere di negare l’approvazione, archiviando, di conseguenza, la pratica” come si legge in sentenza. Il Comune, dunque, archiviando la domanda, ha agito nel rispetto delle norme.

Nel caso in esame, come risulta chiaramente dagli atti del procedimento, non è stato possibile assentire la richiesta della ricorrente (Fn) in quanto la procedura relativa all’impatto ambientale non era stata espletata” si legge ancora nel dispositivo del Tar e, inoltre “il progetto andava adeguato alle nuove circostanze di fatto”. Nel 2016, infatti, la zona di Mare Vecchio stava mutando radicalmente aspetto  e il progetto della FN, era, di fatto, obsoleto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo