In tendenza

Avola, “Più mare per tutti”: al via le attività dei SuperAbili in spiaggia

Nuovi volontari e giubbini donati grazie ai proventi della "partita del cuore"

“Summer volontariato, + estate per tutti”, il progetto di SuperAbili, è ai nastri di partenza. L’appello lanciato dai SuperAbili qualche settimana fa, infatti, è stato raccolto da un gruppo di volenterosi avolesi ed è stato possibile dare il via alle iniziative estive dell’associazione. Un piccolo “miracolo” di solidarietà che ha permesso, nonostante i tempi strettissimi, di organizzare in tempo tutte le attività in spiaggia.

Siamo riusciti in pochi giorni ad organizzare tutte le attività estive per più di venti ragazzi diversamente abili della città che altrimenti sarebbero rimasti a casa senza nessun supporto e progetto inclusivo. L’appello sui social ha risvegliato in un gruppo di giovani studenti e di adulti la voglia e il desiderio di lasciare un piccolo e umile segno nella vita di tante persone bisognose”. Sono le parole del presidente di SuperAbili Giuseppe Cataudella.

Grazie, poi, alla “partita del cuore” delle squadre amatoriali “Vecchia Guardia-Avola” & “Amici del Pallone – Avola” capitanate Davide Manganaro, l’associazione ha ricevuto in dono dieci gilet da nuoto galleggianti che serviranno per il progetto “Summer Volontariato + Estate x Tutti”.

Quando si gioca per la solidarietà e per la vita si vince sempre – continua Cataudella – perché lo sport come nella vita non ammette differenze né disparità. Tutti giocano per vincere in amore e solidarietà”.

I giubbini assieme alle sedie Job assicureranno a tutte le persone in difficoltà motoria un valido ausilio per la sicurezza e l’accessibilità al mare.

Anche una semplice impronta in riva al mare in un periodo di profonda crisi e solitudine post Covid obbliga ciascuno di noi ad alzarci dal “divano” delle nostre comodità e tendere la mano ai più soli e “scartati” dalla società – conclude Cataudella –  Ogni nostro piccolo gesto non è mai inutile perché può cambiare la vita fragile e precaria di un nostro fratello


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo