Avola, #perchicrea: la cantante Rita Botto ospite dell’istituto Vittorini

Evento organizzato dal Maestro Sebastiano Bell'Arte, direttore della Banda di Avola

La grande tradizione musicale popolare siciliana al Bianca/Vittorini: ospite d’onore  la cantante Rita Botto per l’evento Cantu e Cuntu. L’incontro si inserisce all’interno del progetto educativo e culturale #PerChiCrea, l’iniziativa sostenuta dal Ministero per i Beni Culturali e da Siae, fortemente voluta dalla dirigente scolastica Lina Alaimo.

All’evento,  oltre ai ragazzi che partecipano alla sezione “musica” del  progetto, hanno preso parte anche la referente del settore cinema, la docente Lia Cantamessa, lo storico e profondo conoscitore delle tradizioni popolari siciliane Sebastiano Burgaretta e il maestro Giovanni Di Maria. L’incontro è stato organizzato dal professore Sebastiano Bell’Arte, curatore di questa sezione di #Perchicrea e direttore della banda di Avola.

Si è parlato dei temi delle canzoni popolari, della metrica, della costruzione delle strofe e la Botto  ha intrattenuto gli studenti con racconti della propria esperienza lavorativa e con l’esecuzione di alcune canzoni del suo repertorio (soprattutto i pezzi dell’album “Terra can un senti” inciso insieme con la Banda di Avola).

Il progetto #Perchicrea, che terminerà a maggio, prevede una serie di laboratori e tavoli tematici. Al termine,  gli alunni si esibiranno in un concerto di musica popolare per i compagni di scuola e l’intera città e verrà anche realizzato un CD con il lavoro svolto dagli studenti (il settore cinema realizzerà un docufilm dedicato ai “Fatti di Avola”).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo