Avola, ospedale Di Maria. I consiglieri di maggioranza: “tutelarne l’immagine, no a sciacallaggio mediatico”

Un’iniziativa che nasce con l’intento di spegnere le polemiche che hanno coinvolto la sanità del territorio e, soprattutto, il nosocomio avolese

Ancora l’ospedale Di Maria al centro dell’attenzione. Stavolta in una mozione, a firma di 13 consiglieri di maggioranza, nata per “tutelare l’immagine dell’ospedale avolese, condannando senza se e senza ma ogni atto di sciacallaggio mediatico”, come si legge nella stessa.

Un’iniziativa che nasce con l’intento di spegnere le polemiche che hanno coinvolto la sanità del territorio e, soprattutto, il nosocomio avolese “oggetto di fake news – come ha più volte ribadito il primo cittadino Luca Cannata – che hanno arrecato un gravissimo danno a tutta la cittadinanza, con persone che hanno rischiato la vita perché hanno ritenuto, a torto, che l’ospedale di Avola non fosse sicuro e per questo motivo hanno ritardato la richiesta di aiuto”.

Una mozione a sostegno del percorso avviato dall’amministrazione Cannata, dunque, che ha visto, in questi anni nell’ottica della rifunzionalizzazione dell’ospedale Avola/Noto, l’apertura del reparto di rianimazione al Di Maria, di pediatria e che, al momento, vede avanzare anche l’iter per la ristrutturazione del pronto soccorso e per l’apertura dei reparti di ostetricia e ginecologia.

Visti gli innumerevoli attacchi lanciati nel tempo alla nostra amministrazione da parte di soggetti terzi al fine di screditare l’operato del sindaco e dell’amministrazione tutta e vista la dedizione e la passione per il lavoro di monitoraggio che questa amministrazione, con a capo il sindaco Luca Cannata, sta svolgendo affinché venga terminata la rifunzionalizzazione dei due ospedali riuniti Avola Noto – si legge ancora nella mozione – i consiglieri chiedono a questo civico consesso di esprimere appoggio e fiducia nell’operato del sindaco e dell’amministrazione tutta affinché si tuteli l’immagine dell’ospedale Di Maria”. La mozione, presentata dal capogruppo Salvo Coletta, sarà posta in votazione alla prossima seduta del civico consesso.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo