Avola, omicidio Lopiano: il pm chiede 30 anni per Lanteri

Cinque le coltellate inferte alla donna

Si è svolta, al Tribunale di Siracusa, la nuova udienza del processo a carico di Giuseppe Lanteri, il ventenne accusato dell’omicidio di Loredana Lopiano. Dopo una lunga requisitoria, il Pm Tommaso Pagano ha formulato al Gup Carmen Scapellato, la richiesta pari a 30 anni di reclusione.

Secondo l’accusa il giovane avrebbe ucciso la donna sull’uscio della sua abitazione con cinque coltellate (di cui l’ultima inferta alla nuca, dove la lama si è spezzata) . All’udienza hanno concluso i loro interventi anche i legali delle numerose parti civili costituite: l’avvocato Carmela Coffa per  il centro antiviolenza “Doride”,l’avvocato Sebastiano Troia per il marito e le figlie di Loredana e, infine, l’avvocato Giovanni Bardari per i suoceri e i cognati dell’infermiera.

Per  Lanteri, all’udienza precedente, la difesa ha potuto chiedere (e ottenere) il giudizio abbreviato perché il fatto è stato commesso prima della riforma del codice di procedura penale. In calendario il 4 novembre  la difesa dell’imputato, mentre il 25 novembre prevista udienza per le repliche.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo