Avola, Nellina Serrentino nuova presidente di Fidapa

Nominato anche il nuovo direttivo

Cambio “al vertice” per Fidapa: Nellina Serrentino nuova presidente per il prossimo biennio. Effettuato, durante una cerimonia tenutasi a Villa Eleonora nei giorni scorsi, il passaggio di consegne tra la pastpresidente, Luciana Tiralongo e il nuovo direttivo dell’associazione. Ad aprire i lavori, il suono di una campanella benedetta da Don Maurizio Novello. Tiralongo,  nel suo discorso di congedo, dopo i saluti e i ringraziamenti, ha evidenziato come la fattiva collaborazione del suo direttivo e il contatto con persone culturalmente e socialmente impegnate siano stati un valore aggiunto per il bilancio del biennio, positivo anche a livello sociale, formativo e psicologico.

Le immagini proiettate in un video hanno, poi, raccontato le attività svolte nel biennio 2017/2019: tematiche come la salvaguardia dei diritti civili, promozione della donna, tutela dei diritti della bambina, divulgazione di opere culturali, ma anche momenti di convivialità e di allegria, di condivisione e di partecipazione, sono state gestite sempre in rapporto costante e costruttivo con le Istituzioni, con esponenti della cultura e con Associazioni amiche che operano nel contesto locale e nazionale.

La neo presidente Nellina Serrentino nel suo discorso di insediamento, dopo aver ringraziato l’assemblea delle socie per averla votata per la seconda volta alla presidenza e dicendosi sicura di poter raggiungere con le risorse umane presenti nella sezione risultati significativi, si è soffermata sugli obiettivi dell’Agenda ONU 2030. In particolare, l’obiettivo 5, parità di genere, e l’obiettivo 8, lavoro dignitoso per ridurre le diseguaglianze, verranno perseguiti programmando, in sinergia con altri partner, attività centrate sull’ educazione alla parità e sul rispetto delle differenze, non dimenticando che anche il linguaggio e la comunicazione, se liberati gradualmente dalle pastoie del sessismo, aiutano a cambiare e rimodulare abitudini quotidiane, per liberare dal pregiudizio e restituire la dignità umana.

La presidente sarà affiancata da Graziella Alvares vice-presidente, Nunzia Spugnetti segretaria, Grazia Milintenda tesoriera, Luciana Tiralongo pastpresidente; Rosalba Alvares, Santina Barone, Nuccia Grande, Revisori dei conti; Maria Cagliola, Antonia Calabrò, Caterina Scifo, Angela Macca, Giuseppina Midolo, Rita Rametta, Caterina Grande, Angela Serrentino, Consigliere.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo