In tendenza

Avola, monumenti in rosa per la prevenzione del tumore al seno

Per tutto ottobre gli ingressi alla città, la torre dell'orologio e la rotonda sul mare illuminati di rosa

Per il mese di ottobre gli ingressi e i monumenti di Avola saranno illuminati di rosa, in occasione della campagna nazionale di prevenzione oncologica del tumore al seno “Nastro rosa 2021”.

Obiettivo dell’iniziativa, organizzata da Lilt (Lega italiana lotta tumori) e dalla Fondazione Airc e sostenuta anche da Sicilia donna onlus a sostegno della ricerca scientifica contro il cancro, con il patrocinio dell’amministrazione Cannata, è sensibilizzare anche le ragazze più giovani a corretti stili di vita e a consuetudini in grado di portare a una diagnosi sempre più precoce. Nello stesso mese di ottobre anche in tanti altri Comuni d’Italia saranno illuminati di rosa monumenti cittadini come eventi simbolici proposti delle associazioni nazionali.

La patologia tumorale più frequente colpisce il seno, con i circa 55.000 nuovi casi del 2020 e con un trend in crescita, aggravato dal ritardo delle campagne di screening. L’impegno di giungere a una completa guaribilità del cancro al seno (attualmente attestato intorno all’80% a cinque anni dal trattamento) deve proseguire con maggiore energia.

Fin da giovani, la diagnosi precoce è il primo gesto per difendersi dal tumore al seno. La “mission” della Lilt contempla infatti anche la sensibilizzazione delle ragazze, affinchè imparino ed effettuino mensilmente l’autopalpazione del proprio seno (come approccio informativo-educativo alla problematica), e la divulgazione dell’importanza della vaccinazione (anche per i ragazzi), al fine di evitare l’infezione da HPV (responsabile di patologie tumorali).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo