Fase 3, in Sicilia stop all’obbligo distanziamento per i passeggeri sui bus

Avola, misure di sicurezza: il “no” del Comune a gazebo e tende in spiaggia

Partito anche il servizio di assistenza ai bagnanti

Il contenimento del contagio da covid-19 passa anche dalla spiaggia. È stata emanata un’ordinanza sindacale che prevede il divieto di utilizzo di gazebo, tende o strutture similari sulle spiagge e nelle calette avolesi. Oltre al decoro richiesto dal sindaco Cannata, con questa ordinanza si risponde ad una prescrizione legata a motivi di sicurezza.

Si tratta di una misura, dunque, mirata alla tutela della salute pubblica. Tali strutture, infatti, possono precludere alla vista e impedire la verifica visiva del rispetto delle vigenti prescrizioni anti contagio, oltre che occupare porzioni di costa. A vigilare sul rispetto di tale ordinanza, il comando di polizia Municipale e le altre forze dell’ordine presenti sul territorio.

Nel frattempo, è partito da un paio di settimane il servizio di assistenza ai bagnanti e steward. Questi ultimi dovranno garantire, tra l’altro, anche il rispetto di tali norme. Nei prossimi giorni sarà attivato anche un servizio app per l’accesso sicuro in spiaggia.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo