In tendenza

Avola inserita da TgCom24 nel “viaggio ideale” tra le “città ideali” 

In realtà, Avola non è una delle città ideali rinascimentali in senso stretto, essendo stata ricostruita nel nuovo sito in piena età tardo barocca

Una bella galleria di immagini che, in 14 foto, abbraccia l’Italia da Nord a Sud, volgendo lo sguardo sulla bellezza delle cosiddette “città ideali”. Il TgCom24 dedica uno spazio alle città sorte in epoca rinascimentale come “centri di potere, la cui magnificenza doveva esprimere a colpo d’occhio la ricchezza e la potenza, anche culturale, del signore locale” e inserisce anche Avola. Si tratta di un “viaggio ideale”, dunque, tra le città ideali. Così, tra le foto del piccolo borgo toscano di Pienza, lo straordinario centro di Ferrara, Sabbioneta, Acaya e Palmanova (quest’ultima con la caratteristica pianta “a stella”) compare nella gallery dedicata ad appena 6 siti urbani anche Avola, dal bellissimo centro storico a forma di esagono perfetto progettato dal gesuita Angelo Italia “che conferisce alla città un nobile aspetto che la contraddistingue ancora oggi” scrive Tgcom.

Di fatto, la città ai piedi degli Iblei, (come ben spiegato anche da Tgcom24) risale a un periodo successivo al Rinascimento, essendo stata ricostruita nel nuovo sito dopo il devastante terremoto del 1693 che distrusse gran parte del Val di Noto. Dunque, in piena epoca tardo barocca.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo