In tendenza

Avola in pieno fermento politico dopo l’ultima seduta del Consiglio comunale: in 3 lasciano la maggioranza

Tre consiglieri hanno lasciato la maggioranza ma Cannata può contare ancora su un numero cospicuo di fedelissimi

A oltre un anno dalle prossime amministrative, Avola vive un certo fermento nella vita politica cittadina. L’ultimo “colpo di scena” si è consumato poco dopo la seduta del civico consesso di alcuni giorni fa, quando i  consiglieri  Sebastiana Dell’Albani, Sebastiano Amato e Gabriele Rossitto hanno deciso di lasciare la maggioranza. Sui motivi di tale gesto regna ancora il massimo riserbo. I tre, infatti, al momento hanno preferito non rilasciare alcuna dichiarazione, in attesa di “definire dettagli e assumere decisioni già nelle prossime ore“, come ha dichiarato sinteticamente Amato.

Che ci siano dei malumori da entrambe le “fazioni” è evidente anche semplicemente scorrendo le bacheche social dei consiglieri. Tra affilatissimi post e messaggi (non troppo) criptici sembra proprio che lo scontro dall’aula “Aragona Pignatelli Cortes” si sia spostato nell’agorà virtuale.

Cannata può comunque contare ancora su altri “fedelissimi” e la maggioranza resta salda, ma c’è da chiedersi adesso come reagiranno gli “ex” compagni di avventura dei tre consiglieri rimasti accanto al primo cittadino.

C’è in vista, probabilmente, una riorganizzazione di ruoli che possa permettere il raggiungimento di un nuovo equilibrio in seno al Consiglio.

Dell’Albani, infatti, è uno dei consiglieri con più “peso”, essendo stata la seconda più votata all’ultima tornata elettorale (dopo Rossana Cannata che adesso siede tra i banchi dell’Ars a Palermo) ed è vicepresidente del Consiglio comunale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo