Avola, il numero dei positivi sale ancora: stretta sui controlli

L'appello di Cannata ai genitori "Controllate i vostri figli, che stiano attenti"

Raggiunta quota 350 positivi in città. Il dato, diffuso ieri da Asp e confermato dal primo cittadino Luca Cannata, continua a destare preoccupazione.

C’è ancora, dunque, chi non rispetta le normative in vigore per prevenire la diffusione del Covid 19. Nelle ultime ore i controlli sul territorio da parte delle forze dell’ordine sono stati rafforzati. Ne ha dato notizia lo stesso Cannata ieri sera, in una delle consuete dirette video dalle sue pagine social. “Richiesta più presenza, più controlli e più sanzioni – ha affermato il primo cittadino avolese – l’obiettivo è  che tutti stiano attenti“. Un accorato appello, poi, ai genitori “Sta a voi controllare che i vostri figli siano attenti, il virus è tra noi, non possiamo permetterci il lusso di non rispettare le regole“.

Per contenere il diffondersi del contagio, Cannata ha invitato ancora una volta i concittadini ad assumere comportamenti responsabili. Il timore (fondato) è quello dell’istituzione di una nuova “zona rossa. “Se Avola dovesse diventare zona rossa significherebbe assestare un’altra mazzata alla già pesante situazione economica – ha continuato Cannata -. La città non lo merita e non lo meritano più di trentamila persone che hanno rispettato le regole“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo