In tendenza

Avola, il gruppo dirigente locale del Pd rassegna le dimissioni

La decisione a seguito dell'insuccesso alle amministrative

Uno “scossone” nel mondo della politica locale. Ieri, infatti, si sono dimessi il segretario cittadino del PD, Massimiliano Barone e il gruppo dirigente locale, ad una settimana  dalla consultazione elettorale che ha visto il larghissimo successo della candidata a sindaco Rossana Cannata.

Consci delle proprie responsabilità e dell’evidente insuccesso, la segreteria e il gruppo dirigente del Circolo PD di Avola hanno ritenuto opportuno rassegnare le proprie dimissioni e rimandare all’assemblea degli iscritti la definizione della nuova dirigenza del circolo cittadino, in grado di continuare con nuova incisività le battaglie per le libertà democratiche”, è quanto si legge nella nota diffusa dal PD Avola.

Quasi un atto dovuto, dunque, a seguito della prima riunione post amministrative.

I risultati in questione, certamente condizionati dal lungo mancato ricambio a un’amministrazione di estrema destra radicata al potere,  evidenziano un preoccupante consolidamento di forze conservatrici e ideologicamente illiberali, che rappresentano un ulteriore forte segnale di regresso nel logico processo di ricambio e ammodernamento necessario per la nostra comunità, in netta contraddizione con la storia cittadina e con la presenza di una significativa tradizione di sinistra risalente ai tragici fatti del dicembre ‘68″.

Il Pd non è riuscito  superare la soglia del 5% necessaria per potere garantire almeno un seggio al civico consesso, fermandosi al 4,13%, per un totale di 666 voti incassati.

Sebbene i risultati non abbiano premiato gli sforzi della Segreteria – conclude la nota – e del gruppo dirigente di ricostituire la presenza del PD nella realtà politica della città, è comunque da sottolineare come la prova elettorale abbia fatto emergere le potenzialità per la ricostruzione di una base politica partecipativa, da troppo tempo assente nel panorama locale, puntando sull’impegno dei tanti giovani talentuosi presenti nel territorio, orientati a continuare la battaglia per la difesa dei valori democratici e il rilancio dei temi del sociale, della solidarietà, dello sviluppo sostenibile e della cultura in un clima di partecipazione e di libertà

In ogni caso, la prova elettorale avolese costituirà la base sulla quale avviare un’attenta riflessione e impostare un incisivo rilancio della sinistra tutta, moderna, solidale e partecipativa” si legge ancora nella nota del Pd di Avola.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo