Avola, ieri la “marcia dei bambini” del De Amicis per ricordare il brigadiere Giuseppe Coletta

Cerimonia alla presenza delle autorità civili e militari

Pensieri, poesie e tanti palloncini liberati in aria dai piccoli  delle elementari e materne del plesso scolastico “ Brigadiere Coletta”. Il I Circolo Didattico “ De Amicis” ha così voluto ricordare il “brigadiere dei bambini”,  Giuseppe Coletta, militare avolese dell’Arma dei Carabinieri, ucciso assieme ad altri 18 persone tra commilitoni e civili nella strage di Nassirya il 12 novembre 2003. Una cerimonia svoltasi in due tempi (uno all’interno del plesso scolastico e uno in piazza Faust d’Agata) con la presenza del dirigente scolastico Stefania Stancanelli, del Tenente Sebastiano Russo, comandante del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Noto, del maresciallo Claudio Toro, comandante della Stazione di Avola, una rappresentanza di militari di Avola e Noto, Graziella Coletta, sorella del brigadiere ucciso, alcuni nipoti , una delegazione dell’Associazione “ Bussate e vi sarà aperto” nata per volere della vedova del brigadiere, Margherita Caruso, l’assessore alla pubblica Istruzione Simona Caldararo,il presidente del consiglio comunale Fabio Iacono e tanti genitori dei bambini.

Il brigadiere Coletta, chiarissimo esempio di eletta abnegazione e di incondizionata dedizione al dovere, ha sacrificato la propria vita ai più sacri valori dell’amore di Patria e dell’amore militare offrendo un’orizzonte di pace e di speranza nel corso delle sue missioni di pace – ha detto la ds Stancanelli – Durante le missioni di pace si è sempre prodigato in favore dei bambini sia con il proprio servizio quotidiano sia facendosi promotore di iniziative atte a portare aiuto concreto ai più bisognosi. siamo orgogliosi e onorati di lavorare all’interno di un plesso dedicato ad un eroe, l’eroe dei bambini”. I bimbi (a cui la signora Margherita Caruso ha inviato in dono un fumetto dedicato alla memoria del marito) hanno affidato le riflessioni sulla giornata a  disegni,foto, poesie e canti, tra cui l’Inno dei carabinieri “Virgo Fidelis”.

A conclusione della cerimonia, bambini, docenti, genitori, dirigente scolastico e militari dell’Arma hanno poi raggiunto, con una “marcia per il brigadiere”, la piazza Faust d’Agata dove la giornata si è conclusa con il lancio di palloncini colorati di blu e rosso. I piccoli, coordinati dal docente Battaglia hanno, così, “salutato” il “brigadiere dei bambini” . Infine, la rappresentanza dei militari dell’Arma , i familiari del brigadiere Coletta, rappresentanti istituzionali del Comune, vigili urbani hanno reso omaggio a Coletta  , con la deposizione di una composizione floreale, al cimitero comunale


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo