Avola, i vecchi wc del cimitero comunale adibiti a depositi: vandali distruggono il lucchetto

Una scena macabra si è presentata davanti agli occhi degli avventori del cimitero

Un lucchetto aperto, probabilmente forzato da alcuni vandali, che ha causato diverse “macabre” segnalazioni. Siamo nel cimitero di Avola, più precisamente nei vecchi locali bagni che oggi vengono utilizzati come deposito per le bare estumulate. Nei giorni scorsi, come segnalato anche dai nostri lettori, una delle porte era, infatti, aperta, poichè è stato divelto un lucchetto posto a sicurezza dei locali .

Si tratta di una struttura che “ospita” attualmente il materiale di risulta delle estumulazioni, che si trova in deposito, dopo le operazioni, in attesa di essere smaltito secondo norme specifiche” spiega l’assessore ai servizi cimiteriali e vicesindaco Massimo Grande che condanna l’increscioso episodio. “Il lucchetto è stato già ripristinato – continua il vicesindaco – e i locali, dunque, nuovamente chiusi. Naturalmente, stiamo indagando per capire chi possa essere stato l’autore del danno”.

Agli occhi degli avventori, dunque, prima dell’intervento degli operai che hanno rimesso in sicurezza la porta, si è presentata una scena piuttosto tetra, con parti di vecchie casse e terriccio dentro sacchi, in parte aperti.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo