In tendenza

Avola, “I cannoni di Avola e Capo Passero” protagonisti di un evento al teatro Garibaldi. Inaugurata mostra Marina Militare

Evento inserito dal Comune di Avola all'interno della settimana della cultura

Presentato al teatro Garibaldi il libro “Cannoni di Avola e la battaglia di Capo Passero” dello studioso Sergio Russo.

Un pomeriggio all’insegna del recupero della  memoria storica, passando attraverso un evento che ha segnato la geopolitica dell’Europa del XVIII secolo e che ha avuto luogo proprio davanti alle coste avolesi; si tratta della celebre battaglia navale (ricordata dagli storici come “battaglia di Capo Passero” ma che dovrebbe, più compiutamente, essere rinominata “di Avola e Capo Passero) tra la flotta spagnola e quella inglese.

Sergio Russo ha ripercorso le tappe che hanno portato gli eserciti delle due “super potenze” ad affrontarsi e, poi, ha ricostruito la storia dell’artiglieria (tra cui, appunto, i due cannoni) recuperata dal fondale di Avola nel 2013. Si sono alternati sul palco anche il restauratore dei cannoni Andrea Gobbi, il Contrammiraglio Andrea Cottini, il dottor Massimo Scatà dell’autorità sistema portuale del mare di Sicilia orientale.

Sul palco del Garibaldi anche uno splendido momento musicale con Giulia Mazzara, Giulia Russo e Francesco Angelico. L’evento è stato patrocinato dalla regione Siciliana, dalla Soprintendenza del Mare, dall’Autorità di sistema portuale del Mare Sicilia Orientale e dalle ambasciate spagnola e britannica.

A portare i saluti istituzionali il primo cittadino di Avola Luca Cannata e l’onorevole Ars Rossana Cannata. L’evento è stato moderato dalla giornalista e docente Anna Murè.

Sono state illustrate le attività dei subacquei della Marina Militare, in special modo nella tutela dei beni culturali sommersi insieme con Marco Presti tenente di vascello. Infine, Fabio Cacciatore, capitano di corvetta, ha introdotto l’interessantissima mostra inaugurata in sala Frateantonio e curata dalla Marina Militare.

Dal 2018, in Italia, ogni anno l’11 aprile è dedicato a un’ampia riflessione sul valore del mare dal punto di vista ambientale, culturale, scientifico, ricreativo ed economico.

La giornata del mare costituisce un’occasione per porre l’attenzione sulla risorsa geografica più importante dell’Italia. Coniugando i valori che la giornata propone è in corso, infatti,  nella sala Frateantonio del Comune di Avola una mostra istituzionale della Marina Militare all’interno della quale è possibile entrare a contatto con le attività della Forza Armata.

All’interno della mostra è possibile  anche visionare alcuni reperti recuperati dal Nucleo SDAI di Augusta nei fondali prospicenti il litorale avolese.

La mostra è visitabile fino al 12 aprile.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo