Avola, “festa dell’albero” al Bianca Vittorini

Piantumati alberelli nel giardino del plesso Vittorini e un "percorso sensoriale" con 50 piantine aromatiche

Grande partecipazione alla Festa dell’Albero 2019: al Bianca Vittorini alunni, genitori e tanti ospiti per una giornata all’insegna dell’amore per l’ambiente e il territorio. L’evento, organizzato dal Rotary Noto Terre di Eloro, con la presidente, Maria Rizzo, accompagnata dal prefetto del club, Giuseppe Vasques, e dal Tesoriere, Giuseppe Di Pietro, ha avuto la collaborazione preziosissima del Commissario Franco Campisi e del Corpo forestale della Regione Siciliana. Rotary e Corpo Forestale, per l’occasione,  hanno donato 50 piantine officinali (che compongono un percorso sensoriale) due alberi di leccio e un olivastro.

Presenti gli assessori del Comune di Avola Luciano Bellomo, Verde pubblico, e Antonio Orlando, Agricoltura. “Un appuntamento irrinunciabile – dicono gli assessori – in  cui si vuole trasmettere ai più piccoli l’importanza della cura del verde pubblico e dell’ambiente a partire dagli alberi e il loro indispensabile contributo alla vita. Assorbono anidride carbonica e restituiscono ossigeno, proteggono la biodiversità, hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione del dissesto idrogeologico”.

Anche l’amministrazione comunale ha donato un albero di limone, un “femminello siracusano”. Dopo i saluti della dirigente scolastica Lina Alaimo e degli assessori Bellomo e Orlando, i ragazzi della sezione musicale hanno suonato due brani con violini e flauti, mentre i piccoli dei vari plessi hanno recitato poesie dedicate all’ambiente. La scuola ha organizzato, nelle scorse settimane, attività di educazione ambientale coinvolgendo i bambini e i loro genitori per sensibilizzarli alla cura dell’ambiente e del territorio.

Sono seguiti i saluti della presidente del Rotary, Maria Rizzo, che ha donato una targa ricordo del club di Noto alla scuola dove campeggia la scritta “Non è vissuto invano quell’uomo che nell’arco della sua vita ha generato un figlio, scritto un libro o piantato un albero”. È seguita, infine, nel giardinetto del plesso Vittorini di via Casalini, la piantumazione delle piante officinali di timi, rosmarino e alloro a cura degli operai del Comune


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo