Avola, ferite alla testa e all’addome al termine di una lite: un denunciato

L’indagato, a seguito di un acceso litigio con un collega di lavoro, ha ferito la sua vittima con un arma da taglio alla testa, al collo e all’addome

foto di repertorio

Un litigio sfociato in una colluttazione con il ferimento di un uomo colpito con un’arma da taglio. È quanto accaduto nel pomeriggio di ieri ad Avola, quando gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza si sono recati a casa della vittima, un uomo di 42 anni e al termine della ricostruzione hanno denunciato D.F.G., avolese di 50 anni, per lesioni personali aggravate.

L’indagato, a seguito di un acceso litigio con un collega di lavoro, si sarebbe recato nella proprietà della vittima, ferendola con un arma da taglio alla testa, al collo e all’addome. Entrambi sono stati sottoposti a cure mediche, con l’aggressore che ha riportato una prognosi di 10 giorni, mentre la vittima poco dopo è stata dimessa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo