In tendenza

Avola, ex stazione ferroviaria: il Comune concede i locali di Rfi alle associazioni

Tutte le specifiche contenute nell'avviso pubblicato sul sito del Comune

C’è tempo fino al 3 marzo per presentare domanda di concessione d’uso gratuito dei locali dell’ex stazione ferroviaria di Avola, secondo quanto riporta l’avviso pubblicato sul sito del Comune e rivolto alle associazioni locali.

L’ente, infatti, ci riprova e a distanza di due anni dal primo tentativo, “apre” di nuovo all’associazionismo locale, concedendo i locali del primo piano dell’ex stazione di piazza Regina Margherita, che appartengono a RFI ma ceduti in comodato al Comune di Avola.

L’intento di quest’ultimo è quello di realizzare un centro di aggregazione culturale,  con la modalità di “cogestione”.

Le associazioni  dovranno proporre la realizzazione di un progetto/ iniziativa nei settori della cultura,
dello sport e delle attività ricreative, sociali, impegnandosi altresì a svolgere attività nei seguenti
ambiti:
1) La promozione, salvaguardia e manutenzione del territorio;
2) La tutela delle fasce di popolazioni considerate deboli;
3) Lo sviluppo e insegnamento delle arti e dei mestieri;
4) La realizzazione di eventi culturali, sportivi, enogastronomici etc.
5) La realizzazione di un efficace piano di comunicazione attraverso l’utilizzo di canali media
esistenti, quali Social Media (Facebook, Twitter), senza prevedere specifiche forme pubblicitarie a
pagamento.

I lavori di manutenzione ordinaria e riparazioni saranno a carico delle associazioni, così come gli oneri accessori.

Per tutte le specifiche, è possibile consultare l’avviso pubblicato sul sito del Comune.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo