Avola, emergenza sanitaria: droni per controllare il territorio

Sarà controllato tutto il territorio comunale dall'alto

Per controllare che siano rispettati gli obblighi previsti dal decreto Coronavirus e dalle ordinanze già emesse, saranno impiegati i droni per il controllo del territorio nel Comune di Avola.

Ieri un prima prova tecnica, mentre stamane il primo controllo ha visto impegnato proprio il primo cittadino Luca Cannata che, con l’ausilio di un collaboratore, ha fatto elevare in volo un  drone dallo “chalet”. A essere controllata, dunque, per prima, tutta la litoranea per poi risalire lungo le altre strade del comune.

L’amministrazione  ha deciso di mettere in campo questa innovativa forma di verifica del rispetto di decreti e ordinanze perché garantisce, grazie alla possibilità di osservare un’ampia zona del territorio dall’alto, di individuare eventuali assembramenti in maniera veloce e dirigere le pattuglie della Polizia Locale esattamente dove servono.

Questo per ottimizzare le risorse e garantire il risultato. Il Comune di Avola punta moltissimo sull’innovazione e questo tipo di intervento è una risposta immediata e positiva alle esigenze di sicurezza sanitaria.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo