Siracusa, ergastolo confermato per Christian Leonardi

Avola, discarica abusiva di amianto sulla provinciale Sp4

Sacchi contenenti lastre di eternit ridotte in pezzi abbandonati in diversi punti

Diversi sacchi contenenti lastre di eternit  ridotto in pezzi sono stati abbandonati lungo la provinciale Sp4 che collega Avola con il quartiere collinare. Vicino alla curva del vecchio serbatoio e in prossimità dell’incrocio che porta a Cavagrande del Cassibile, sono stati depositati, nelle settimane precedenti alle festività natalizie, alcuni grossi sacchi, molto probabilmente riempiti dalla stessa mano.

Simili, infatti, per dimensione e colore, contengono quello che sembra essere materiale di scarto da lavorazioni edilizie (serbatoi e coperture del pericoloso materiale). Un problema, quello delle discariche abusive di amianto, che torna ciclicamente in alcuni quartieri periferici  come quello di Avola Antica. Solo pochi mesi fa, il Comune aveva fatto rimuovere eternit in prossimità di alcune curve della stessa strada provinciale e nell’area della ex isola ecologica.

Lo smaltimento di tale pericoloso materiale, infatti,  prevede una procedura precisa e il coinvolgimento di ditte specializzate. Nel passato l’amianto  è stato un materiale largamente utilizzato in molti settori per le sue prestazioni e la sua duttilità. Oggi, da studi scientifici, ne è acclarata la pericolosità per l’uomo e per l’ambiente.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo