In tendenza

Avola, democrazia partecipata: l’analisi di “spendiamoli insieme”

Fondi spesi ma la scelta decisionale è affidata a tavoli tecnici interni al Comune e non ai cittadini stessi

Fondi per la democrazia partecipata, i comuni di Priolo Gargallo, Solarino e Lentini “virtuosi” con il coinvolgimento dei cittadini nella scelta decisionale . Lo sostiene  il progetto “Spendiamoli insieme” che monitora i vari comuni rispetto all’uso dei fondi della democrazia partecipata e per il quale, a Siracusa, è nata  la collaborazione tra il Comune, la no profit messinese Parliament watch Italia (Pwi), che dedica l’iniziativa  alla democrazia partecipata e il suo partner tecnologico, l’impresa sociale milanese BIPart.

E se i siracusani potranno votare online (https://spendiamolinsieme.bipart.it/) dal 5 al 26 agosto per scegliere i progetti vincitori (ognuno dei quali deve valere massimo 15 mila euro) tra i 13 ammessi, ad Avola, invece, secondo quanto si legge sul sito www.spendiamolinsieme.itla valutazione delle proposte è affidata a un tavolo tecnico

Come ad Avola, sono  sei le cittadine dove non si può votare il progetto che si preferisce e la selezione è affidata a tavoli interni al Comune stesso. C’è da sottolineare, comunque, che ad Avola sono stati effettivamente spesi negli anni scorsi i fondi in progetti legati soprattutto all’ambiente e al fitness.

Sul podio degli enti che si danno da fare per spendere “bene e insieme” i fondi della democrazia partecipata c’è Priolo (11585 abitanti). Qui l’intero processo del 2022 si è già concluso. La votazione dei cittadini ha dato la palma della vittoria al progetto “Scuole cardio-protette” (182 voti su 271 in totale). Tra gli altri enti virtuosi c’è anche Solarino (7725 abitanti), che ha una sezione “democrazia partecipata” in homepage del sito ufficiale. E tra le novità, a Lentini (22332 abitanti) finalmente quest’anno è stato adottato il regolamento, dal 2018 atto obbligatorio secondo le normative regionali.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo