Avola, dal 19 al 22 Giugno il Corpo Forestale avvierà un corso di aggiornamento ai propri operatori per l’antincendio boschivo

La lotta attiva agli incendi boschivi si attua in condizioni di urgenza, di emergenza e di alto rischio, operando con una struttura complessa per l’elevato numero di addetti, di livelli di coordinamento e comando, di attrezzature e mezzi specialistici impiegati.

La formazione nel settore antincendio boschivo deve rispondere al duplice obiettivo di elevare le capacità operative del sistema, cioè di ottenere il più razionale ed efficace impiego delle risorse umane e strumentali disponibili, e di contribuire in modo significativo alla creazione delle condizioni di sicurezza necessarie a prevenire i gravi rischi cui vanno incontro gli operatori addetti all’attività di lotta attiva agli incendi boschivi.

In tale ottica il Comando del Corpo Forestale – Ispettorato delle Foreste di Siracusa dal 19 al 22 giugno 2012 avvierà un programma di formazione ed aggiornamento degli operatori del contingente dell’antincendio boschivo operanti in provincia di Siracusa. L’attività posta in essere prevede un corso base A.I.B. ed un corso Specialistico per la specifica mansione di Preposto.

I corsi prevedono 2 livelli e metodi formativi destinati alle diverse qualifiche e mansioni degli operatori AIB si integrano in un sistema modulare che garantisce omogeneità nei riferimenti tecnico-operativi, nella terminologia, nelle procedure operative e di sicurezza adottate, anche rispetto agli obblighi formativi e di addestramento previsti dal decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro. Il Corso di formazione si svolgerà presso il Centro Culturale Giovanile del Comune di Avola, che l’Amministrazione Comunale ha appositamente messo a disposizione del Corpo Forestale della Regione Siciliana.

Come ogni anno il Comando del Corpo Forestale R.S. ha predisposto n° 2 squadre A.I.B. dotate di due autobotti rispettivamente con capacità di 3000 e 700 lt. di acqua, una postazione fissa per avvistamento incendi, per un totale di 35 addetti che sono di stanza presso la Riserva Naturale di Cava Grande del Cassibile a tutela dell’area protetta ma anche del territorio di Avola Antica.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo