In tendenza

Avola, Costi eccessivi negli appalti pubblici, abusivismo commerciale e furti nei cantieri: Santuccio (Pd) e le sue perplessità

Riceviamo e pubblichiamo una nota firmata da Corrado Santuccio, segretario del Partito democratico di Avola sulla gestione della città.

Se, come è sotto gli occhi di tutti, la città e le sue attività economiche, sociali e culturali sembrano essere ingessate, se non addirittura bloccate, la politica e la società avolese hanno il dovere di porsi delle domande e agire sulle ragioni che stanno alla base di questo blocco che impedisce lo sviluppo della nostra città.
 
Dai lavori pubblici con continue varianti in corso d’opera che fanno lievitare i costi, ai furti nei cantieri pubblici come avvenuto per il depuratore e il tunnel della circonvallazione, dalle procedure di selezione delle ditte o del personale che presta servizio al comune, fino a episodi più o meno eclatanti riguardanti manifesti selvaggi, abusivismo commerciale e  occupazione di suolo pubblico, con frequenza sempre più regolare e con intensità via via crescente nella nostra città si assiste a piccoli e grandi fenomeni nei quali il principio di legalità viene nel migliore dei casi “interpretato” al fine di perseguire degli interessi particolari di varia natura, non sempre riconducibili all’interesse generale. 
 
C’è una “Questione Legale” che, senza distinzione di colore politico, le istituzioni e la società avolese devono mettere al centro del dibattito pubblico e praticare nel comportamento di tutti i giorni. Solo affermando con le nostre azioni quotidiane questo principio di legalità è possibile riaccendere nella nostra città quei sentimenti di entusiasmo, fiducia e speranza che vengono spesso insidiati non solo dai comportamenti illegali puniti dalla legge, ma anche da tutte quelle forzature che, pur rimanendo nel perimetro della legalità, finiscono per scoraggiare l’azione del cittadino onesto, premiando di fatto il furbo o l’amico di turno.
 
Per cambiare verso, oltre alla politica consapevole e alla cittadinanza attiva, è determinante il ruolo delle forze dell’ordine, a cui noi cittadini dobbiamo far sentire ancora di più la nostra riconoscente solidarietà, sincera collaborazione e leale sostegno
“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo