In tendenza

Avola, Conto consuntivo 2014, ok della Giunta comunale. Cannata “Tutti i parametri sono positivi”

Dovrà passare ancora due esami per essere ritenuto a tutti gli effetti valido. È il conto consuntivo 2014 dell’ente avolese, approvato dalla Giunta ma in attesa dell’ok definito da parte dei Revisori dei Conti prima e del consiglio comunale dopo. Luca Cannata è soddisfatto per aver chiuso l’anno appena passato con un avanzo di amministrazione che sale rispetto al 2013 e al 2102.

Un avanzo di amministrazione – dice il sindaco Luca Cannata – che è positivo rispetto allo scorso anno. Questo deriva dal fatto che si sta facendo un lavoro sull’accertamento dei residui attivi e passivi. L’avanzo ottenuto non è utilizzato e deriva, per buona parte, dal raggiungimento dell’obiettivo del patto di stabilità andando oltre, ovviamente in positivo, i parametri fissati”.

Diminuiscono le entrate erogate dal governo nazione e regionale, ma i servizi alla popolazione sono stati comunque garantiti. “Nonostante lo Stato spenda per il cittadino il 60% in meno rispetto al 2012 – dice Cannata – siamo riusciti, attraverso una razionalizzazione dei servizi, a far quadrare i conti e ad essere efficaci”. Diminuisce anche la voce “anticipazioni di cassa” che sono passate da 1 milione e 600 mila euro a 260 mila euro. Un notevole passo avanti che permette all’ente di risparmiare sugli interessi che, ad ogni “prestito” dovevano essere dati alle banche.

Se si considera il dato del 2012 la discesa vertiginosa dell’uso dell’anticipazione di cassa è ancora più netta in quanto era di 4 milioni e 800 mila euro. Uno dei risultati più lampanti derivanti dai diversi tagli è – stando a quanto dichiara l’amministrazione – il pagamento di circa 6 milioni di euro di debiti che l’ente comunale aveva con i fornitori.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo