In tendenza

Avola, Consiglio comunale: una seduta di oltre due ore per approvare un solo punto

Una seduta fiume per non prendere alcuna decisione o quasi. Dopo oltre due ore di Consiglio comunale è stato approvato solo uno dei nove punti all’ordine del giorno, cioè quello relativo all’approvazione dei verbali della seduta precedente.

Due ore di lunghissimi preliminari per poi non arrivare al sodo. Sembra questo quanto avvenuto mercoledì scorso. Di “produttivo” c’è solo la dichiarazione d’indipendenza del consigliere Gabriele Rossitto (nella foto) e l’interrogazione del consigliere Corrado Paolo Caruso sulla mancata installazione delle telecamere in contrada Sacchitello.

Poi, una volta approvati i verbali, il civico consesso si è arenato nei successivi due punti. Il primo, inerente lo “Sblocca Italia” non si è potuto approvare a causa di un emendamento presentato dal consigliere Inturri e che necessita “approfonditi pareri”. Il terzo punto, cioè la “discussione sull’impossibilità di esercitare l’esercizio di controllo del Consiglio in merito a Fotovoltaico nel Comune di Avola chiarimenti tecnici, politici e amministrativi” viene rimandato perchè ritenuto “inammissibile” in base al regolamento comunale.

Subito dopo viene meno il numero legale e quindi il consiglio viene prima sospeso per un’ora e successivamente rimandato.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo