In tendenza

Avola, Cannata: “Bambini e ragazzi diversamente abili hanno il nostro supporto fino alle scuole medie, poi tocca alla Provincia”

Anche quest’anno dalla prima settimana di scuola abbiamo garantito il servizio di assistenza per l’igiene e la comunicazione. Il servizio del costo annuo di circa 220 mila euro lo abbiamo dato nella scuole in cui noi abbiamo competenza, e cioè fino alla scuola media inferiore, ed è stato possibile darlo grazie alle nostre scelte di bilancio locale (in alcune città non si fa infatti ed è svolto direttamente dalle scuole). Per quanto riguarda le scuole superiori la competenza per ogni tipo di servizio è della ex Provincia regionale“. Il sindaco Luca Cannata interviene in merito alla questione sollevata da Giovanni Cirasa sull’assistenza dei propri figli diversamente abili nelle scuole superiori (Leggi Qui).

Noi diamo sevizio per i bambini e ragazzi diversamente abili fino alle scuole medie e lo abbiamo dato da subito – ci tiene a sottolineare il primo cittadino – La Provincia deve dare servizio per le scuole superiori e, a quanto pare, non lo sta dando. Crediamo che sia importante che le Istituzioni facciano la loro parte e per questo ci preme far notare che siamo un’amministrazione attenta alle problematiche sociali cercando in tutti i modi di dare assistenza, contribuire all’integrazione e fornire servizi come anche da ultimo l’installazione dei giochi per i diversamente abili nei parchi della città”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo