Avola, bullismo e cyberbullismo: gli studenti del Majorana a “Off line, la vita oltre lo schermo”

I ragazzi hanno assistito alla proiezione di "Dodicidue" e hanno incontrato il regista e giornalista Luca Pagliari

Gli studenti dell’istituto Majorana, indirizzo enogastronomico e ospitalità alberghiera, hanno incontrato pochi giorni fa a Siracusa il regista e giornalista Luca Pagliari, in occasione di “Off line, la vita oltre lo schermo” il progetto itinerante contro bullismo e cyberbullismo promosso dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza e realizzato in collaborazione con “Un’altra storia A.P.S.” Pagliari è attualmente in tour nelle scuole italiane per presentare

Dodicidue , docufilm che ripercorre la vicenda di Alice (una ragazza vittima di bullismo) e della sua mamma. Si tratta di una storia che ha il sapore di un ritorno alla vita. Alice, infatti,  ha avuto il coraggio di ribellarsi e chiedere aiuto e oggi è una giovane donna serena e libera. Le sequenze sono state accompagnate dalla narrazione di Pagliari, che al termine dell’incontro ha invitato i ragazzi a uno scambio di opinioni e di esperienze.

Penso a questo lavoro come a un grimaldello in grado di scardinare le serrature di altre prigioni del silenzio, perché è il non detto che uccide e corrode le persone da dentro” commenta così il suo lavoro il regista. Gli studenti avolesi erano accompagnati dai docenti Cassarisi e Cataudella.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo