In tendenza

Avola, amministrative 2022: Movimento Rinascita e Libertà scende in campo

Composto da una equipe di giovani professionisti riuniti attorno al presidente Salvatore Tiralongo

Pianificazione territoriale, agricoltura e tutela dei DSA. Queste sono alcune priorità del “Movimento Rinascita e Libertà”. Manca poco più di un anno alle prossime amministrative ad Avola e Salvatore Tiralongo, ingegnere e presidente del Movimento (assieme ad un’ equipe di liberi professionisti e di giovani che hanno deciso di spendersi per la loro città) intende strutturare e rimodulare quattro tematiche tanto importanti quanto complesse che saranno il cuore della campagna elettorale. È stato l’architetto Ettore Rinaldo a promuovere il termine “Pianificazione Turistico-Territoriale”, con questo termine il Movimento intenderà proporre soluzioni in termini di pianificazione, “dando per assodato quanto di buono fatto dall’attuale amministrazione e nello stesso tempo cercando di allargare gli orizzonti verso alcune periferie che ahimè risultano ancora essere indietro anni luce” si legge nella nota diffusa dal Movimento a firma di Tiralongo.

Il Movimento dedica, poi, un’attenzione speciale per il quartiere collinare di Avola.

In termini di “Pianificazione” abbiamo diverse proposte che via via illustreremo relative alla zona di Avola Antica, tematica che tanto sta a cuore e per la quale ha deciso di spendersi la giovanissima Arianna Campisi – prosegue Tiralongo –  Avola Antica è stata argomento di molte campagne elettorali ed utilizzata da molti pseudo politici a scopo rigorosamente pubblicitario conclusosi sempre con un nulla di fatto.”

Anche l’agricoltura è uno dei temi cardine della programmazione del Movimento che intende battersi per la tutela del Made in Sicily. “I nostri prodotti agricoli sono considerati in tutto il mondo prodotti d’eccellenza e non possiamo permettere l’ingresso di prodotti esteri di qualità decisamente inferiore – continua Tiralongo – . Sarà nostro obiettivo proporre alternative atte a dare lustro all’agricoltura e soprattutto ai nostri contadini“.

Altra tematica importante sarà quella relativa alla tutela dei DSA, tematica per la quale Tiralongo si batte ormai da anni. “Il nostro obiettivo sarà quello di servirci di associazioni, professionisti, istituzioni e di tutti coloro che vorrebbero condividere il nostro progetto per abbattere le barriere esistenti con questo mondo – conclude Tiralongo –  L’idea del movimento sarà quella del proporre la nascita di uno sportello che metterà in contatto le famiglie con un’equipe di specialisti in maniera tale da seguire l’iter dall’inizio e soprattutto con minore difficoltà. Tanti buoni propositi e una grande voglia di costruire il futuro del proprio paese da parte di questi giovani, affinché la democrazia non sia un’utopia”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo