In tendenza

Avola, “8 marzo evento donna”: borse di studio consegnate a due studentesse del Majorana

L'evento è stato posticipato a causa del covid

Al teatro Garibaldi, nel pieno rispetto delle attuali norme anti covid, si è svolto l’evento “8 marzo evento donna”. La manifestazione, giunta alla quinta edizione, ha avuto il suo culmine con la messa in scena dello spettacolo “La giostra delle apparizioni” di Sebastiano Burgaretta con l’adattamento scenico e regia di Giuseppe Liotta. Al centro della storia narrata, le donne vissute ad Avola dal 1400 alla metà del secolo scorso, regine e popolane, colte e analfabete che finalmente hanno potuto “svelare” la loro vita.

Successivamente sono state consegnate a due studentesse dell’istituto Majorana le borse di studio messe in palio da una cordata di associazioni avolesi( Doride, Amac, Archeo club, Avolesi nel mondo, Fidapa, Unitre) con il coordinamento della Consulta comunale femminile, da parte della commissione valutatrice, formata dalle presidenti delle associazioni. Si trattava di due borse di studio (relative agli ultimi due anni scolastici)  elargite alle giovani Clara Piccione e Laura Passarello. A conclusione, il sorteggio di una litografia di Corrado Frateantonio dal titolo“Raccoglitori di limoni” donata generosamente dalla sorella Santa per commemorare il 10° anniversario della scomparsa del Maestro.

Ad allietare la serata anche il coro “Verdi Note” diretto da Milena Caruso. Presenti il sindaco Luca Cannata e l’assessore alla Cultura Simona Caldararo e la parlamentare regionale Rossana Cannata, le madrine che hanno consegnato le borse di studio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo