In tendenza

Ad Avola il nuovo consulente giuridico e amministrativo del sindaco è Titti Bufardeci

Bufardeci, come risulta dal suo curriculum, oltre all’esperienza legale nel settore amministrativo conta anche un’esperienza negli enti locali e nelle istituzioni ed è stato uno dei primi sostenitori di Cannata, il "golden boy" della politica siciliana che ha mosso i primi passi proprio con gli Azzurri nello stesso periodo in cui la stella di Bufardeci brillava alta

Avola ha un nuovo consulente giuridico ed amministrativo. Dopo il pensionamento del legale del Comune (Paolo Blanco, Foro di Siracusa) e in attesa di indire una procedura concorsuale per l’assunzione a tempo indeterminato di un nuovo avvocato, il Comune ha deciso di coprire tale vuoto con un esperto esterno. Si tratta di Titti Bufardeci già componente del consiglio di giustizia amministrativa e avvocato con esperienza quarantennale. Bufardeci è stato anche una figura di spicco nel panorama politico dell’isola. L’incarico, come risulta dall’avviso emesso dal Comune qualche settimana fa per la ricerca del consulente, sarà a tempo determinato.

Bufardeci, come risulta dal suo curriculum, oltre all’esperienza legale nel settore amministrativo conta anche un’esperienza negli enti locali e nelle istituzioni ed è stato uno dei primi sostenitori di Cannata, il “golden boy” della politica siciliana che ha mosso i primi passi proprio con gli Azzurri nello stesso periodo in cui la stella di Bufardeci brillava alta.

Oggi, segno dei tempi, i ruoli si sono invertiti. Alla fine degli anni ’90, quando Bufardeci era già stato vice presidente della Regione Siciliana e si apprestava a diventare sindaco di Siracusa, Luca Cannata era un giovane dalle belle speranze, innamorato della politica e molto vicino alle idee di Bufardeci. Entrambi all’epoca militavano in Forza Italia nell’area socialista del partito. Nel 2021, Bufardeci, forte di un ricco curriculum (due sindacature, quattro volte assessore regionale, avvocato dal 1976 e, da ultimo, un settennale al Cga), va a svolgere il compito di consulente del sindaco Cannata (oggi uomo di Fratelli d’Italia), con l’incarico, appunto, di esperto legale in materia giuridico-amministrativa.

All’avviso pubblico, resosi necessario perché agli uffici serve una consulenza costante in materia giuridico-amministrativa, hanno risposto in tre – dice il primo cittadino Cannata – tutti validissimi, ma, tra questi, chiaramente spicca l’avvocato Bufardeci che conosce bene gli Enti locali e la macchina amministrativa per la sua duplice veste. La scelta, oltre che di carattere fiduciario, è legata, dunque, al ricchissimo curriculum e alla competenza in materia. Il nostro consulente esperto è il migliore che si potesse avere sul campo e ha già iniziato a lavorare, dando immediata assistenza agli uffici come da loro richiesta “.

In attesa dell’approvazione degli strumenti finanziari previsti per il triennio 2021/2023 si è provveduto nelle more dell’approvazione del bilancio di previsione (il Comune lavora quindi in dodicesimi) a conferire l’incarico per due mesi con un importo complessivo di 6.195 euro. Ma l’obiettivo come emerge dalla determina sindacale è quello di estendere il rapporto lavorativo per un anno con un costo totale di 26 mila euro circa parametrati al piano di riequilibrio finanziario. Giusto il tempo per Cannata di concludere la propria esperienza da primo cittadino di Avola e, magari, prepararsi la volata verso Roma assieme al partito Fratelli d’Italia. Magari, con un esperto al proprio fianco che oltre ai consigli in materia giuridico-amministrativa, può fornire qualche dritta in campo politico.

Appena sarà possibile indire nuove procedure concorsuali – conclude Cannata – si lavorerà affinché siano ricoperti a tempo indeterminato altri ruoli, oltre a quello del legale del Comune: dalla Polizia Municipale, al ragioniere Capo, all’Ufficio Tecnico attraverso anche stabilizzazioni e implementazione delle ore per i dipendenti “.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo