Rissa a Marzamemi nel giorno della Liberazione: un giovane di Avola finisce in ospedale

Il giovane sarebbe stato aggredito da altri cinque coetanei

Colpito violentemente da cinque persone con calci, pugni e anche un colpo di bottiglia in testa. Un giovane ventenne è stato ricoverato pochi minuti fa all’ospedale Di Maria di Avola, rimasto vittima di un’aggressione in piazzale Balata a Marzamemi. Il giovane, dopo l’aggressione, è stramazzato al suolo perdendo coscienza ma non sarebbe in pericolo. Sul posto sono piombati i carabinieri della stazione di via Maucini e i poliziotti del commissariato di via Tafuri, poco dopo anche l’ambulanza del 118 del presidio territoriale d’emergenza di contrada Cozzi, che ha soccorso il giovane trasportandolo all’ospedale di Avola.

Dai primi elementi che emergono dalla ricostruzione della vicenda il giovane poco dopo le 20 si trovava in piazzale Balata, quasi al molo San Francesco, e sarebbe stato aggredito da altre cinque persone con calci, pugni e infine anche un colpo di bottiglia in testa dopo cui è finito a terra perdendo i sensi.

Non si conosco ancora i motivi dell’aggressione, avvenuto tra gli occhi di migliaia di persone che si trovavano nel borgo in occasione della festa della Liberazione. Militari dell’Arma e poliziotti stanno cercando di risalire ai risponsabili dell’aggressione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo