Domani il derby con il Città di Rosolini. L’ex Rizza: “Su di me dette solo falsità. Domani cerchiamo i 3 punti, ma l’Avola è in forma”

"Mi dispiace - dice il difensore - per come sono stato trattato durante la partita di Coppa Italia. Non sono un traditore. Non è vero. Nessuno quest'estate mi ha chiamato da Avola per farmi una proposta"

È vigilia di derby, uno fra i più sentiti della Sicilia orientale. Domani, allo Scrofani Sallustro di Palazzolo si affronteranno il Calcio Avola 1949 e il Città di Rosolini. Test importante per entrambe le compagini.

Gli avolesi arrivano da 3 buone prestazioni dove hanno incassato 6 punti, rimanendo a secco solo a Messina dove comunque non hanno demeritato. I granata invece arrivano a Palazzolo da imbattuti e primi nel girone. Una vittoria domani li balzerebbe in testa della classifica, al momento condivisa con il Biancavilla a quota 23 punti.

Una partita dove non mancano ex di turno da una parte e dall’altra. Tra questi Giuseppe Rizza, l’anno scorso tra gli artefici della sofferta ma meritata salvezza proprio della squadra di Avola. Nell’incontro di coppa Italia disputato ad agosto tra le due compagini, Rizza fu accusato di tradimento verso la maglia rossoblu. Oggi ci tiene a chiarire come sono andate le cose.

Mi dispiace – dice il difensore – per come sono stato trattato durante la partita di Coppa Italia. Non sono un traditore. Non è vero. Nessuno quest’estate mi ha chiamato da Avola per farmi una proposta. In estate dissero “ti chiameremo”, ma non l’hanno mai fatto. Non so chi ha messo in giro queste voci. Non ho mai mancato di rispetto né alla città, né alla società. Anzi. Dispiace per chi ha messo in giro certe voci. Io ad Avola torno spesso, a testa alta, perchè non ho nulla di cui rimproverarmi. Questo è il calcio. Quando cambi casacca qualcuno deve sempre mettere in giro voci false. Cose che fanno male, dopo quello che ho fatto“.

Ora Rizza guarda al presente. “A Rosolini – dice  – ho trovato una famiglia. Dentro e fuori dal campo. Domani sarà dura. È una partita importante su più punti di vista. Sia tecnico-tattico, sia di classifica. Noi scenderemo in campo per vincere. Con i 3 punti potremmo essere in vetta alla classifica per aspettare poi il risultato del Biancavilla. Loro sono un squadra in salute, in risalita, reduci da 2 belle vittorie e da 3 buone prestazioni. Noi, dal canto nostro, ce la metteremo tutta per fare risultato“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi