Calcio, sconfitta a Comiso per l’Asd Avola

Il team in trasferta perde. Polemica per un rigore concesso al Comiso e andato a segno

Niente da fare per la Asd Avola Calcio che, in trasferta a Comiso, incassa una sconfitta di misura. Due a uno il risultato finale con uno strascico polemico che, accesosi sul campo da gioco, si è poi spostato anche sui social. Oggetto del contendere un rigore, andato a segno, concesso dall’arbitro al Comiso.

Un rigore parso “molto dubbio” all’allenatore dell’Avola, Salvo Orlando, che ha chiesto spiegazioni a fine partita al direttore di gara. Gli animi, a quanto pare, si sono accesi e la polemica ha continuato a divampare sulle pagine social del team avolese, con toni via via sempre più vivi da ambo le parti. Se da un lato i tifosi del Comiso hanno usato parole molto forti nei confronti degli avolesi, dall’altro il direttore sportivo della Asd Avola Calcio ha risposto a tono, salvo poi scusarsi alla fine dello “scontro social”.

Senza tutela e senza  forze dell’ordine, ma ci siamo fatti rispettare sul gioco e sul campo – ha detto Gianluca Glietti, direttore sportivo Avola – ripetevano all’arbitro di essere secondi in classifica e che era in gioco il campionato, il nervosismo lo hanno il mister e due giocatori espulsi dalla panchina e uno dal campo” Glietti ha difeso il suo team dichiarandosi, comunque, orgoglioso dei “suoi ragazzi”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo